{
logo

Partner di Anglonaonline

Partner di Anglonaonline


facebook
youtube
instagram

Tutta l'Anglona in un Click

NAURCOSYoutube
FaviconsitoSanPietro

Simbranos

Società Cooperativa

{

Eventi in Anglona

logo

Iscriviti alla newsletter!

Tutta l'Anglona in un Click

340 / 08.97.235


info@anglonaonline.it


facebook
youtube
instagram

By   Naurcos  @ 2016 - 2019

L'età dell'oro. Mostra di Miriam Prosperi - Bulzi
2019-08-03T19:30:00+02:00
2019-08-31T19:30:00+02:00
Chiesa di San Pietro delle Immagini - Bulzi

La Simbranos Società Cooperativa, in collaborazione con l'artista, il Sistema Museale Integrato della Diocesi di Tempio - Ampurias e la Diocesi di Tempio - Ampurias, organizza dal 03/08/2019 al 31/08/2019 mostra " L'Età dell'Oro" dell'artista Miriam Prosperi.
L'ingresso alla mostra è consentito nell'orario di apertura della Chiesa di San Pietro delle Immagini
Dal Martedi alla Domenica
mattino 09:30 -12:30
Pomeriggio 16:00 - 19:30

Inaugurazione Sabato 3 agosto 2019 alle ore 19:30.

Età dell’oro...
Come può un artista non rimanerne affascinato...
Quella dell’oro é la storia delle storie.
In ogni epoca si é raccontato dell’età dell’oro; oro metallo simbolico , ambivalente, prezioso e prestigioso ma le sue qualità sono anche se eccessive , accumulate, sostanza della peggior deviazione poiché sinonimi dell’abbandono dei migliori valori terreni.
Il greco Esiodo già V VI secoli prima di Cristo ci narró dell’età dell’oro: un luogo paradisiaco perché abitato dalla stirpe dell’oro, uomini i cui valori etici erano altissimi, senza odio in un’eterna primavera, leali e retti, ma Crono il dio del tempo se ne andò e loro scomparvero, ancora racconta il posto fu lasciato a gli uomini argento che vivevano una lunghissima incosciente infanzia , seguita da una breve e stolta vecchiaia, dove pur non avendo imparato nulla, esprimevano arroganza e invidia...anch’essi si estingueranno ... dopo di loro ci saranno uomini di bronzo, feroci e violenti guerrieri che si combatteranno e autonomamente si estingueranno , solo alcuni gli “eroi” si salveranno perché in grado di provare “pietas “ , ciò nonostante si ricadrà nell’ingiustizia e rimarrà solo un forte desiderio di grazia.
Dante, Virgilio, Platone torneranno anch’essi frequentemente su questi temi, che diverranno cosi popolari, esprimendo quell’aspirazione al paradiso terrestre che ci placa, immaginando, fantasticando, rimodellando le storie dei miti su di noi, così torna alla mente Pandora che apri il suo vaso al tempo dei miti, e che potrebbe essere Eva , la prima lascio su fondo la speranza, che ci permette di vivere, la seconda che ci apri il mondo da vivere.
In questi lavori ho cercato di cogliere il clima e i sentimenti delle “stirpi”... che siamo sempre noi, con ciò che facciamo e immaginiamo, e sopratutto con il rincorrere il primigenio tempo dove la nostra “anima” non era corrotta.
Miriam Prosperi
web: http://miriamprosperi.jimdo.com/